blog-8-tradizioni-wedding-made-in-italy-rinaldi-events

Wedding: Ecco 8 tradizioni 100% Made in Italy

Si sa la cultura italiana è piena di tradizioni, e se parliamo di wedding? In questo articolo ti sveliamo 8 tradizioni 100% made in Italy.

Ogni paese del mondo ha le proprie tradizioni e l’Italia non è da meno, anzi, sono proprio queste a rendere il Bel Paese così affascinante. Ogni regione ha le proprie usanze, ma quali sono quelle che mettono d’accordo tutte? Te lo sveliamo noi.

Fidanzamento

Il fidanzamento, propriamente il periodo di attesa che inizia con la proposta di matrimonio e termina con la cerimonia, fu istituito da Papa Innocenzo III nel 1215. A rappresentare questo periodo d’attesa, e l’impegno della coppia, erano gli anelli che all’epoca erano anche un modo per sfoggiare il proprio status sociale: solo la classe élite poteva indossarli… e permetterseli.

Festa di Fidanzamento

In Italia è il momento in cui le famiglie dei futuri sposi si presentano ufficialmente. Sono di solito presenti anche i testimoni perché alla domanda, “nei matrimoni italiani ci sono le damigelle”, noi rispondiamo di NO! Sono i testimoni ad accompagnare gli sposi e sarà il testimone di lui a tenere il primo brindisi, solitamente con un bicchiere di champagne, pronunciando le parole: ”Per cent’anni”, ad augurare ai futuri sposi cento anni di buona fortuna e di vita insieme.

La notte prima del matrimonio

In Italia è tradizione che la futura sposa trascorra la notte prima del matrimonio a casa dei suoi genitori, indossando qualcosa di verde come portafortuna. Inoltre il giorno del matrimonio: Non potrà indossare gioielli d’oro, a parte l’anello di fidanzamento; Dovrà indossare qualcosa di vecchio (simbolo della vita lasciata alle spalle), di nuovo (simbolo di nuova vita), di prestato (segno di legame con la propria famiglia), di blu (simbolo di purezza) e qualcosa ricevuto come dono (simbolo di amore per le persone care).

Wedding Dress Code

Come bisognerebbe vestirsi a un matrimonio italiano? È assolutamente vietato indossare qualcosa di bianco. Solo la sposa potrà farlo. I vestiti di color nero stanno diventando sempre più popolari perché considerati eleganti, soprattutto per i matrimoni di pomeriggio.

Il giorno del matrimonio – La cerimonia

Secondo la tradizione i futuri sposi non possono incontrarsi fino alla cerimonia. Lo sposo dovrà tenere nel taschino interno della giacca un pezzo di ferro come buon auspicio, la sposa invece sarà accompagnata dal padre che dovrà baciare lei e stringere la mano di lui, a mostrare il suo consenso.

Il giorno del matrimonio – L’uscita

Appena terminata la cerimonia, i neo sposi saranno accolti dal lancio del riso. Il motivo? La pioggia di riso è un buon augurio di prosperità e fertilità.

Il ricevimento

Il ricevimento segue la cerimonia. Gli invitati, che arrivano sempre prima degli sposi, sono accolti con un aperitivo, in attesa dell’arrivo degli sposi, impegnati a scattare le foto. Ad annunciare il loro arrivo è ovviamente la musica che fa da cornice all’intero ricevimento, scandendo i momenti più importanti: arrivo degli sposi, brindisi dei testimoni, ballo della sposa con il padre, il ballo tra gli sposi, il lancio del bouquet, il taglio torta e l’after wedding party.

Le bomboniere e i confetti

Seconda la tradizione, la bomboniere per i testimoni deve essere diversa da quelli degli invitati. Ognuna deve contenere 5 confetti come segno di salute, fertilità, lunga vita, felicità e ricchezza.

 

Lo sapevi? C’è una musica per ogni matrimonio. Scopriamo insieme qual è quella giusta per voi. Contattaci.

No Comments

Post A Comment